hai aggiunto

  in ordine
Totale Prodotti:
Totale Prodotti MUTUABILI:

Spedizione Gratuita da €60,00

Sudorazione Ascelle

  1. Cos’è la Sudorazione Ascelle
  2. Come si Manifesta la Sudorazione Ascelle
  3. Quali Sono i Rimedi della Sudorazione Ascelle
  4. Come Prevenire la Sudorazione Ascelle
  5. Quando Rivolgersi al Medico

Cos’è la Sudorazione Ascelle

La sudorazione pesante (anche conosciuta come iperidrosi) è un problema molto diffuso e imbarazzante. Appare come incontrollabile e fastidioso, non solo dal punto di vista estetico e fisiologico, ma anche sociale e relazionale.

Dal disagio del sudore che scorre dalle ascelle lungo i fianchi, all'imbarazzo legato alla presenza di evidenti macchie di sudore, alla paura di essere "scoperti" alzando le braccia…davvero la sudorazione ascellare incontrollabile può rovinarci la vita.

Come si Manifesta la Sudorazione Ascelle

Una breve corsa, un colloquio di lavoro stressante, un discorso tenuto in pubblico, uno spostamento in auto sono di per sé sufficienti a innescare il fenomeno dell’eccesso di sudorazione delle ascelle.

Il nostro corpo suda costantemente per tutto il giorno: è naturale che sia così, è fisiologico e per di più necessario per il nostro benessere. Tuttavia, la sudorazione da normale può divenire eccessiva.

In questo caso la sudorazione andrebbe gestita, in quanto fuori dalla norma.

In genere il fenomeno si manifesta con una sintomatologia magari ancora più vasta che include anche sudorazione che colpisce mani, piedi, ecc.

È ovvio che, in tali circostanze, è bene trattare ogni parte del corpo con appositi prodotti specifici per la parte interessata dalla sudorazione (crema specifica per mani/piedi).

Quali Sono i Rimedi per la Sudorazione Ascelle

Per trattare questo problema assai imbarazzante e frustrante che decisamente va ad influire negativamente sulla qualità della vita quotidiana, ci sono per fortuna degli ottimi rimedi.

Il primo passo per il trattamento della sudorazione pesante è rappresentato dai deodorati antitraspiranti. La maggior parte delle persone già lo usa quotidianamente, tuttavia, non tutti i deodoranti scelti hanno buone caratteristiche.

È bene puntare su deodoranti ideali per pelli ipersensibili ed intolleranti senza alcool e sali d’alluminio. Un buon deodorante infatti deve svolgere non solo una delicata azione rinfrescante ma anche di protezione e idratazione della pelle senza interferire con la naturale traspirazione cutanea. Alcuni deodoranti non rispettano la pelle, pertanto non possono essere utilizzati dopo la depilazione.

Quindi, un prodotto altamente tollerabile, senza profumo e senza conservanti testato per il nichel e senza sali di alluminio, disponibile in pratico roll on, può fare davvero la differenza.

Ci sono deodoranti anti-traspiranti che penetrano nelle ghiandole sudoripare, mantenendo la zona ascellare fresca e asciutta fino a 5 giorni con un’unica e semplice applicazione. 

Zero irritazioni e più protezione dunque, per una zona del corpo tra le più sensibili in assoluto.

Come Prevenire la Sudorazione Ascelle

Controllare la sudorazione intensa è possibile.

Basta, infatti, adottare alcuni quotidiani accorgimenti per ridurre la sudorazione:

  • Non indossare abiti di tessuti sintetici che intrappolino il sudore;
  • Indossare tessuti leggeri e traspiranti come cotone e seta;
  • Fare sempre il bagno e la doccia con un sapone antibatterico per controllare i batteri che si annidano nella pelle sudata causando cattivi odori;
  • Asciugarsi sempre bene prima di applicare il deodorante;
  • Usare eventualmente opportune protezioni per le ascelle;
  • Evitare di consumare cibi piccanti e di bere alcolici e bevande calde nelle giornate più calde.

Quando Rivolgersi al Medico

Per la maggior parte delle persone, ovviamente, la sudorazione delle ascelle, per quanto eccessiva, non rappresenta una condizione dannosa o pericolosa.

Ci sono, tuttavia, casi in cui il fenomeno della sudorazione delle ascelle eccessiva può rappresentare un campanello di allarme della possibile presenza di un problema di salute più grave.

Esistono, infatti, due tipi di iperidrosi: quella primaria e quella secondaria.

Se la prima è quella che abbiamo trattato sino ad ora, la seconda è quella causata da una reazione a un farmaco o derivante da una data condizione medica, un problema di salute più ampio.

In tutti questi casi è doveroso rivolgersi senza remore al proprio medico di fiducia/dermatologo.