hai aggiunto

  in ordine
Totale Prodotti:
Totale Prodotti MUTUABILI:

Spedizione Gratuita da €60,00

Punture di Insetti

  1. Cosa sono le Punture di Insetti
  2. Quali Sono i Sintomi delle Punture di Insetti
  3. Quali Sono i Rimedi per le Punture di Insetti
  4. Come Prevenire le Punture di Insetti
  5. Quando Rivolgersi al Medico

Cosa sono le Punture di Insetti

Le punture di insetti sono, come purtroppo ben sappiamo tutti, frequenti soprattutto nel periodo estivo.

Si tratta di qualcosa di estremamente fastidioso che, tuttavia, per molte persone può rappresentare un serio problema in generale tutto l’anno, una minaccia alla propria salute con cui convivere per tutta la vita.

Proprio attraverso la puntura, l'insetto può iniettare nella vittima colpita allergeni, veleno o altre componenti di natura irritante responsabili di dolore, senso di bruciore acceso, prurito, gonfiore e, nelle persone suscettibili e/o con risposta immunitaria vulnerabile, anche reazioni allergiche in alcuni casi gravi.

Alla luce di ciò, è importante riuscire a distinguere le punture, almeno di quelle dei più comuni insetti, perché questo ci consente la corretta e più immediata gestione della reazione locale cutanea.

Quali Sono i Sintomi delle Punture di Insetti

La risposta ad una puntura di insetti è variabile da un organismo ad un altro e dipende da tutta una varietà di fattori.

La maggior parte dei morsi e delle punture di insetti causa in genere:

  • Dolore;
  • Gonfiore;
  • Arrossamento;
  • Formazione di pus sotto pelle;
  • Prurito;
  • Rossore molto acceso.

Le punture di insetti, in alcuni soggetti, possono generare una risposta allergica.

Questi problemi possono verificarsi dal morso e dagli antigeni che accompagnano la saliva durante il morso o la puntura.

I sintomi di una reazione allergica provocata da puntura di vespa sono invece i seguenti:

  • Orticaria o prurito acceso anche nelle zone del corpo non interessate dalla puntura;
  • Gonfiore delle labbra, del viso e della gola;
  • Respiro affannoso.
  • Vertigini;
  • Senso di stordimento;
  • Perdita di coscienza;
  • Nausea e/o vomito;
  • Calo improvvisa della pressione sanguigna.

Quali Sono i Rimedi per le Punture di Insetti

Il ricorso all’uso di antistaminici per uso topico si rivela in assoluto il rimedio più adatto e risolutivo per il trattamento sintomatico locale da punture d'insetto.

Questi sono in grado di bloccare sul nascere o quanto meno ridurre i fenomeni irritativi cutanei localizzati quali rossore, bruciore, prurito; il loro uso è estremamente raccomandato specie nei soggetti più sensibili.

La funzione degli antistaminici è proprio quella di bloccare infatti i sintomi delle reazioni allergiche scatenate dalle punture di insetti.

Nei casi meno gravi è possibile applicare un buon preparato dermatologico della famiglia dei corticosteroidi lenitivo, efficace per punture d'insetti, pruriti, ma anche eritemi o ustioni circoscritte, eczemi.

Come Prevenire le Punture di Insetti

La villeggiatura, che si trascorra al mare o in montagna, presso laghi o in campagna, in casa, in giardino o all’aperto, potrebbe trasformarsi in una situazione pericolosa per la salute, specie in presenza di bambini allergici, per cui è bene sapere come comportarsi in via preventiva avvalendosi di tutti gli accorgimenti del caso.

Contro il proliferare delle zanzare il sistema migliore è quello di eliminare o, in ogni caso lì dove ciò non fosse possibile, stare lontani tutte le possibili fonti riproduttive.

Tombini, acqua dai sottovasi, grondaie e pozzanghere sono i migliori nidi per le zanzare.

È bene sapere anche che gli insetti diventano, generalmente, più aggressivi durante l'estate perché questa è la stagione della massima riproduzione.

È quindi opportuno evitare di stuzzicare o avvicinarsi ad alveari di api, ad esempio, o di altri insetti che, in presenza di quella che ai loro occhi rappresenta una minaccia i piccoli, potrebbero accanirsi contro l’uomo.

Quando Rivolgersi al Medico

È il caso di chiamare il medico in tutti questi casi:

  • La puntura ha colpito un punto vicino alla bocca;
  • L'area colpita da puntura/morso sembra diventare più grande o più rossa;
  • La zona punta sta trasudando (segno che c’è un’infezione in atto).

È sempre e comunque necessario rivolgersi al medico o al pronto soccorso nei casi in cui fosse nota una allergia all’insetto che ha punto.

Se si è allergici al morso o alla puntura, si può verificare, infatti, una reazione grave che va oltre l'area immediata della puntura (e che magari non si vede in quanto coperta da indumenti).

Questo fenomeno è noto come anafilassi.

Ecco perché, specie in questi casi, è bene non sottovalutare la puntura di insetti.